Carta dei servizi

Carta servizi studio odontoiatrico

Con la direttiva del 27 gennaio 1994, il consiglio dei ministri ha varato i “concetti fondamentali” che regolano i rapporti tra cittadini ed enti erogatori di servizi. La direttiva impone che gli enti erogatori di servizi sanitari debbano garantire standard di qualità e quantità del servizio tramite l’adozione di una “CARTA DEI SERVIZI” (D.L.n° 163 e L. 11 Luglio n° 273) volta alla tutela dei diritti del cittadino. La carta dei servizi fornisce ai pazienti dello studio odontoiatrico del dr. Angelo Vulcano una panoramica sui servizi e prestazioni offerte con le relative modalità di accesso.

Verifica e miglioramento della qualità

ablazione tartaro

Lo studio dentistico di Bologna presenta un programma di miglioramento della qualità dei servizi, composto dai seguenti punti:

  • Raggiungimento della soddisfazione degli utenti;
  • Miglioramento dell’efficienza di erogazione delle prestazioni;
  • Verifica delle attività del personale dipendente.

Vengono inoltre effettuate periodicamente delle verifiche interne per valutare i seguenti parametri:

  • Erogazione della prestazione specialistica, mediante controllo di puntualità, comfort, umanizzazione del rapporto interpersonale, adeguatezza delle informazioni sanitarie;
  • Controllo soddisfazione pazienti, mediante appositi questionari reperibili in sala d’attesa.

Controlli qualitativi

cura patologie denti

Nell’ambito del percorso di valutazione della qualità lo studio medico opera in vari ambiti:
A livello preventivo con:

  • Formazione continua del personale;
  • Attuazione di procedure scritte dal medesimo;
  • Controllo e verifica regolare nel tempo della strumentazione utilizzata e costante sorveglianza delle procedure di sterilizzazione.

A livello correttivo mediante:

  • Analisi e trattamento tramite azioni correttive delle non conformità registrate;
  • Analisi delle rispondenze alle verifiche interne.

A livello organizzativo mediante:

  • Elaborazione e analisi di documenti registranti le attività in esame;
  • Mantenimento delle procedure di verifica.
Share by: